Biorivitalizzazione

La Biorivitalizzazione si prefigge di prevenire e combattere i segni dell’ invecchiamento cutaneo. Agisce sui vari punti deboli della pelle favorendone il benessere e l’equilibrio. Per facilitare il recupero in caso di inestetismi ormai conclamati si utilizzano anche sostanze per uso orale (integratori) come vitamine, flavonoidi ad azione antiossidante e oligoelementi.

Una interessante metodica per ottenere una biorivitalizzazione non invasiva è quella ottenuta attraverso la Elettroporazione, chiamata anche mesoporazione,che consiste nella veicolazione trans dermica attraverso l’uso di un apparecchio elettromedicale che grazie a speciali onde elettromagnetiche permette la penetrazione in profondità di principi attivi, senza l’utilizzo di aghi.

Questo è un metodo completamente indolore e non invasivo con il quale si ottiene un immediato effetto filler e la pelle appare subito più distesa e rimpolpata. Il risultato migliore si ottiene dopo circa 10 sedute con cadenza all’inizio settimanale per poi passare ad una seduta ogni due settimane. Il tutto ripetibile una o più volte all’anno a seconda dei casi.

Ottimo anche il suo uso sugli inestetismi localizzati del corpo come cellulite, smagliature, rilassamenti cutanei.